Ecco i 10 nuovi lavori creati dalla Green Economy
Business e lavoro | 23 dicembre 2019

Ecco i 10 nuovi lavori creati dalla Green Economy

Nel 2019, sono state coinvolte 300 mila imprese. Un vero record. A fare la parte del leone sono gli investimenti per l’efficienza energetica e le fonti rinnovabili, insieme al taglio dei consumi relativi ad acqua e rifiuti. Contemporaneamente sono emerse nuove mansioni “verdi” che coinvolgono dall’edilizia all’agroalimentare, passando per l’abbigliamento, l’arredo casa e la chimica.

Secondo quanto emerso dal decimo rapporto GreenItaly di Fondazione Symbola e Unioncamere il 2019 è, per la green economy, l’anno dei record con picchi di eco-investimenti che hanno coinvolto 300.000 imprese. A fare la parte del leone sono gli investimenti per l’efficienza energetica e le fonti rinnovabili, insieme al taglio dei consumi relativi ad acqua e rifiuti. Seguono poi la riduzione delle sostanze inquinanti e l’aumento dell’utilizzo delle materie seconde, cioè scarti del processo produttivo o derivanti dal riciclaggio dei rifiuti. Con un coinvolgimento di numerosi settori, dall’edilizia all’agroalimentare passando per abbigliamento, arredo casa e chimica.

Anche il lavoro green sarà sempre più richiesto nei prossimi anni, creando opportunità per i giovani. Un trend già iniziato, se si pensa che il 47% delle aziende guidate da under 35 ha investito nella green economy ed è alla ricerca di nuove competenze legate alla sostenibilità. Nel 2018 il numero di lavoratori italiani attivi in ambiti green ha superato i 3 milioni, aumentando di 100mila unità rispetto all’anno precedente.


Secondo il rapporto GreenItaly, sono dieci le nuove figure professionali nell’ambito dei green jobs che stanno emergendo:

  • Cuoco sostenibile, che deve saper prestare attenzione ai marchi di qualità, ai prodotti biologici e a chilometro zero e a ridurre gli sprechi;
  • Installatore di reti elettriche a migliore efficienza, per la riqualificazione energetica e l’installazione di impianti da fonti rinnovabili;
  • Meccatronico green, con una maggiore attenzione all’efficienza anche energetica dei motori;
  • Installatore di impianti di condizionamento a basso impatto ambientale, come sistemi solari sia fotovoltaici che termici di uso domestico;
  • Esperto in gestione dell'energia, un ingegnere in grado di progettare e gestire impianti in modo da ridurre i consumi di materie prime e di energia;
  • Promotore edile di materiali sostenibili, per trasformare l’edilizia in un settore sempre più green;
  • Meccanico industriale green, in grado di installare nuovi macchinari efficienti dal punto di vista energetico e ambientale;
  • Giurista ambientale, che svolge attività di consulenza, rappresentanza e assistenza nell’interpretazione delle norme del diritto;
  • Informatico ambientale, con il compito di creare software e applicazioni per la riduzione dei consumi;
  • Specialista in contabilità verde, che analizza le informazioni contabili per fornire proposte finanziarie e fiscali legate alla sostenibilità.

A cura della redazione di OfNetwork