Eltif, è iniziato il conto alla rovescia. Ecco come funzionano i nuovi European Long Term Investments Funds

Sono stati introdotti dal regolamento comunitario nel 2015, ma saranno effettivamente sul mercato solo dal 2019. Sono i nuovi fondi europei che puntano a un investimento che includa anche strumenti finanziari non quotati in Borsa, emessi per lo più da piccole e medie aziende. Imitando, in linea generale, l’effetto Pir. Ecco cosa sono.

Dopo il successo dei PIR, strumenti che investono in aziende di dimensioni ridotte per supportare il tessuto delle Pmi italiane, si affaccia sul mercato una nuova tipologia di fondi: gli ELTIF che non a caso vengono descritti dagli addetti ai lavori come i nuovi “PIR europei”.
Il conto alla rovescia è iniziato: i nuovi strumenti sono stati introdotti con un regolamento UE del 2015, ma saranno effettivamente sul mercato solo dai primi mesi del 2019.

Cosa sono

ELTIF è l’acronimo di European Long Term Investment Funds e si tratta di fondi che consentono agli investitori istituzionali, ma anche ai risparmiatori retail, di puntare sul lungo termine in piccole e medie imprese operanti sul territorio europeo. Si tratta, così, di fondi illiquidi che nascono con l’obiettivo di portare investimenti a lungo termine in imprese dell’economia reale.

Gli ELTIF sono catalogati come organismo di investimento collettivi del risparmio, di tipo chiuso. In dettaglio, destinano il loro portafoglio a società operanti nei settori delle infrastrutture, dell’energia e dei trasporti, ma anche in attività immateriali come l’istruzione o la ricerca, per un importo complessivo pari almeno al 70% del patrimonio investito. Il restante 30% può essere, invece, destinato ad attività diverse.

Ci sono, inoltre, altre caratteristiche specifiche, regolamentate dalla UE, che devono possedere le Pmi per poter rientrare in questo nuovo tipo di investimento:

  • non devono essere società di tipo finanziario
  • non devono essere società quotate o in caso di quotazione la capitalizzazione deve essere inferiore ai 500 milioni di euro
  • devono essere domiciliate in un Paese dell’Unione Europea o in un altro Paese che però rispetti determinati requisiti in tema di riciclaggio, antiterrorismo e fisco.

Come viene tutelato l’investitore

Trattandosi di investimenti che possono essere effettuati anche dalla clientela retail, il regolamento europeo sugli ELTIF impone alcuni paletti a tutela degli investitori al dettaglio, per garantire loro una maggiore trasparenza e protezione:

  1. il cliente retail (con portafoglio fino a 500.000 euro) non può investire un importo superiore al 10% del portafoglio complessivo in ELTIF
  2. l’investimento negli European Long Term Investment Funds deve poter essere riscattato prima della naturale scadenza del fondo
  3. la commercializzazione deve essere preceduta da un prospetto che indichi tutte le informazioni necessarie per permettere agli investitori di conoscere nel dettaglio l’investimento proposto e i rischi che comporta.

A cura della redazione di OfNetwork

Deutsche AM Multi Asset PIR Fund

Investi nell’economia reale Italiana, con la professionalità di un Partner globale

  • supporti l'economia reale italiana
  • hai un orizzonte temporale chiaro
  • benefici della crescita delle aziende italiane
  • hai la totale esenzione fiscale sui redditi da capitale
Scopri di più