Investimenti. Meglio quelli “sostenibili”

Fondi, azioni, bond piacciono di più se rispettano l’ambiente. Secondo la ricerca annuale di Schroders, Global Investor Study 2018, infatti i risparmiatori italiani hanno aumentato la percentuale di prodotti sostenibili nei loro portafogli. Ecco cosa sono i cosiddetti “investimenti green”.

I risparmiatori italiani sono sempre più attenti alle tematiche green e agli investimenti socialmente responsabili. È quanto emerge dalla ricerca annuale Global Investor Study 2018 condotta dal gruppo inglese di asset management Schroders.

In particolare, riguardo al mercato italiano:

  • il 73% dichiara che negli ultimi 5 anni i prodotti socialmente responsabili hanno più importanza all’interno del loro portafoglio
  • il 63% afferma di aver incrementato l’acquisto di fondi sostenibili
  • 37% è la percentuale media dei fondi “green” sul totale degli asset posseduti.

Tuttavia, alla ricerca emerge anche che il 60% degli italiani tenda a limitarli o evitarli per mancanza di informazioni esaustive.

Ecco una breve guida su cosa sono gli “investimenti green” e su cosa puntare se si vogliono fare scelte di investimento sostenibili.

La definizione

L’investimento sostenibile è una strategia di investimento che oltre all’analisi finanziaria di un’azienda o di una istituzione valuta anche quella non finanziaria che si basa sui criteri ESG (Environmental, social and governance) per la costruzione del portafoglio. In questo modo, ad esempio, vengono valutate per un investimento solo le società che rispettano alcuni principi ambientali, sociali o che riguardano la gestione dell’azienda.

Come investire

La sempre maggiore attenzione per le tematiche green e sociali, non più di nicchia ma di interesse elevato per un numero crescente di persone, ha portato alla creazione di diverse soluzioni.

Analizzando, ad esempio, i fondi si può scegliere tra:

  • Fondi che si basano sui criteri ESG ed escludono le società che non rispettano questi principi (ad esempio quelle legate alla produzione di armi o particolarmente inquinanti)
  • Fondi che si concentrano su una sola tematica (ad esempio le energie pulite o il cambiamento climatico)
  • Fondi di Impact Investing che nascono con l’intento di generare un impatto sociale o ambientale oltre che un rendimento finanziario.

E’ possibile sottoscrivere anche obbligazioni sostenibili, come ad esempio quelle periodicamente emesse dalla Banca Mondiale, per supportare tematiche ambientali e sociali come la lotta contro la povertà e la disuguaglianza o per favorire istruzione e salute.

Si definiscono Green Bond, invece, quegli strumenti che con la liquidità raccolta intendono avviare progetti per contrastare il cambiamento climatico, ad esempio attraverso l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia o l’uso sostenibile dei terreni.

A cura della redazione di OfNetwork

Deutsche AM Multi Asset PIR Fund

Investi nell’economia reale Italiana, con la professionalità di un Partner globale

  • supporti l'economia reale italiana
  • hai un orizzonte temporale chiaro
  • benefici della crescita delle aziende italiane
  • hai la totale esenzione fiscale sui redditi da capitale
Scopri di più