L’Italia colloca il primo BTp Green per 8,5 miliardi di euro

Il Tesoro ha collocato sul mercato il primo BTp Green italiano. Molto positiva la risposta del mercato: la domanda è stata di circa 80 miliardi di euro.

Il 3 marzo 2021, il Tesoro ha emesso il primo BTp Green per 8,5 miliardi di euro. Il titolo è stato collocato al prezzo di 99,168 corrispondente a un rendimento lordo annuo all’emissione dell’1,547%.

L’obbligazione Green ha ricevuto un buon riscontro tra gli investitori, sono stati circa 530 quelli che hanno partecipato all’emissione inaugurale con una domanda pari a quasi 80 miliardi di euro.
"Rilevante è stata la partecipazione di investitori ESG (Environmental, Social and Governance) che hanno sottoscritto oltre la metà del collocamento", si specifica in una nota del Tesoro.

Ai fund manager è stato allocato il 53,1% del collocamento, mentre le banche ne hanno sottoscritto il 18,5%.

È stata elevata la partecipazione degli investitori con un orizzonte di investimento di lungo periodo, che hanno acquistato il 24,3% dell’emissione (in particolare il 14,3% è stato allocato a fondi pensione e assicurazioni, il 10% a banche centrali e istituzioni governative).
Agli hedge fund è stato allocato circa il 3,6% dell’ammontare complessivo. Le imprese non finanziarie hanno partecipato all’emissione con una quota residuale pari allo 0,5%.

A cura della redazione de “Il Sole 24 ore"

Piani di Accumulo del Capitale

Piani di Accumulo del Capitale

 Versa piccole somme per realizzare grandi progetti.

Scopri di più