L’Hi Tech intelligente oggi si indossa

Sono i wearable i dispositivi ultratecnologici e indossabili che hanno la particolarità di essere sempre connessi al web, offrendo servizi evoluti e “intelligenti”. La nuova serie di Fitbit monitora le calorie bruciate e una serie di dati avanzati nel corso di un allenamento fisico. Samsung ha presentato il nuovo Galaxy Watch con funzionalità per il fitness e per il benessere. Vodafone ha lanciato il dispositivo indossabile per le emergenze. E ancora…

È un mercato in continua espansione. E non potrebbe che essere altrimenti: fino a 3 anni fa non esisteva ancora e le innovazioni tecnologiche che si susseguono velocissime ne hanno ulteriormente ampliato il raggio d’azione. È il segmento dei wearable, quei dispositivi ultratecnologici e indossabili che hanno la particolarità di essere sempre connessi al web, offrendo servizi evoluti e “intelligenti”, a disposizione in qualsiasi momento.
La tecnologia che si rimpicciolisce e diventa portatile, può assumere ormai qualsiasi forma.
I primi sono stati gli orologi. Poi sono nati anche anelli e braccialetti per la salute e il fitness.

L’evoluzione costante del mercato dei wearable è testimoniata anche da uno dei colossi del settore, Apple, tra le prime società hi-tech ad aver presentato al grande pubblico un orologio intelligente e che, oggi, ha chiuso il terzo trimestre dell’anno anche con un fatturato che è salito del 60% per la sola componente “indossabile”.  Non mancano poi le novità.

Samsung

Ha da poco presentato il nuovissimo modello di Galaxy Watch che interrompe la serie degli orologi intelligenti tutti a nome Gear.
Lo smartwatch, oltre al nuovo nome, però, ha anche tutta una serie di caratteristiche innovative:

  • ha un’autonomia media che dura più di 80 ore (ma si può arrivare fino a 168 con un utilizzo poco intenso)
  • ha una scocca resistente all’acqua fino a 5 atmosfere di pressione, e include 4 GB di memoria per archiviare applicazioni e musica
  • ha diverse funzionalità “intelligenti”, come un rilevatore del battito cardiaco, il Gps e la tecnologia Nfc per i pagamenti senza contatto
  • alcuni modelli, poi, sono provvisti di connettività Lte e hanno anche un modem per le connessioni 4G.

Pensa alla salute e a chi fa sport, invece, il nuovo Fitbit Charge 3, presentato proprio ad agosto. Il braccialetto intelligente è realizzato con una cassa in alluminio, ha un display OLED in scala di grigi ed è dotato di touchscreen.
Inoltre, permette di tracciare fino a 15 modalità di allenamento diverse. E monitora le calorie bruciate e i progressi dello sportivo, fornendo anche statistiche e dati avanzati sul battito cardiaco.
Completamente impermeabile, può essere utilizzato anche per monitorare gli allenamenti di nuoto.

Vodafone

Da Vodafone, intanto, arriva il nuovo V-SOS Band: il braccialetto per le emergenze che è anche il primo indossabile della gamma di prodotti "V by Vodafone".
Il dispositivo integra una sim card che lo rende sempre connesso alla rete mobile, consentendo di allertare, in caso di necessità, fino a quattro contatti preventivamente configurati tramite l’app dedicata. Così, in caso di problemi, si può inviare manualmente una richiesta d’aiuto, che è anche geo-localizzata grazie al Gps integrato, premendo l’apposito pulsante di “sos”.
Mentre l’alert scatta in automatico in caso di caduta o a seguito di un periodo di prolungata inattività da parte dell’utente che lo indossa.
Non solo: una volta che la richiesta d’aiuto viene inoltrata a uno dei contatti di emergenza e questi la prende in carico, si accende sul braccialetto una spia luminosa che rassicura la persona in difficoltà comunicandogli che presto riceverà assistenza.

Google

Tra le novità più attese del prossimo futuro, invece, stando ai rumors circolanti sul mercato, dovrebbe esserci Google Coach: un nuovissimo dispositivo connesso pensato per il fitness e dotato di intelligenza artificiale, al quale Google sembra stia lavorando proprio in questi mesi. Se dovesse vedere la luce, la nuova tecnologia indossabile sarà inserita all’interno degli orologi di ultima generazione e degli smartphone. Tra le funzionalità, pare che ci saranno anche le indicazioni personalizzate sui corretti stili di vita, con suggerimenti per una alimentazione equilibrata.
Grazie al sistema di geolocalizzazione integrato, il dispositivo sarà in grado di indicare quali sono i piatti più sani del menù di un ristorante. O ancora, cosa acquistare quando ci si trova all’interno di un supermercato.

A cura della redazione di OfNetwork