La cucina è intelligente: le novità hi-tech dal Salone del Mobile 2018

Sempre più smart e connesse, si arredano con elementi ed elettrodomestici basati su IoT, Intelligenza Artificiale e assistenti virtuali e si collegano via wi-fi. Inoltre si gestiscono via app e dialogano anche con gli altri oggetti della casa. A volte si autopuliscono. Ecco una selezione di forni, frigoriferi, piani cottura, lavastoviglie e cappe made in future.

Il Salone del Mobile 2018, grazie a EuroCucina e all’evento collaterale FTK Technology For the Kitchen, ha presentato al mercato i prodotti e i formati più innovativi per la cucina.
Ecco una selezione di 10 prodotti hi-tech, tra cucine e frigoriferi, per chi, anche in cucina, vuole immergersi nel nuovo futuro che è già diventato una realtà dell’oggi.

Forni

Tra le numerose soluzioni smart di Samsung c’è il nuovo forno Dual Cook Flex, caratterizzato dalla presenza di due porte, per preparare nello stesso momento ricette con cotture differenti. Attraverso l’applicazione Smart Things il forno può essere controllato a distanza, avviando ad esempio il preriscaldamento. E tra le altre funzionalità ci sono una guida che suggerisce le modalità di cottura, un diario per salvare le ricette e un ricettario online.

Ha una porta interamente touch e incorpora una fotocamera in HD il nuovo forno Watch&Touch di Candy. Dallo schermo, denominato Total Control Screen, si seleziona il tipo di cottura e si ricerca la ricetta da preparare. La cottura, grazie alla telecamera, si controlla senza mai aprire il forno ed è disponibile un solo bottone, quello di accensione e spegnimento.

Siemens ha presentato la nuova gamma iQ500: forni che programmano, riscaldano, cuociono intelligentemente e addirittura si puliscono da soli.
Si può scegliere tra uno dei 30 programmi di cottura automatici semplicemente selezionando la ricetta e impostando il peso dell’alimento da cucinare: sarà il forno ad occuparsi in autonomia della preparazione. 

Dialoga con i cibi in cottura anche il nuovo Dialog Oven di Miele, in grado di riconoscere le pietanze e offrire le cotture più adatte, promettendo così di ridurre i tempi di preparazione fino al 70%. La cottura si basa sull’azione delle onde elettromagnetiche attraverso la tecnologia M Chef.

Dal nuovo Vision 2.0 di Hoover, dotato di tecnologia touch, invece, si possono controllare tutti gli altri elettrodomestici della smart kitchen: piano a induzione, cappa, frigorifero e lavastoviglie.

Frigoriferi

Per un party in casa organizzato all’ultimo minuto ci pensa il nuovo  Monolith di Liebherr (nell’immagine in alto), che grazie al “party program” è in grado di servire in pochi minuti birra o vino alla temperatura ideale. Con l’app SmartDevice, inoltre, il frigo suggerisce ricette in base ai prodotti disponibili.

Il Family Hub di Samsung, invece, consente di creare liste della spesa, consiglia piatti da preparare in base a ciò che si trova al suo interno e ricorda le scadenze dei prodotti.
L’assistente vocale Bixby, inoltre, risponde ai comandi vocali riconoscendo il timbro di tutti gli elementi della famiglia e legge appuntamenti sul calendario o previsioni meteo.

Piani cottura

Samsung ha presentato anche i nuovi piani di cottura a induzione della gamma Virtual Flame, caratterizzati da una tecnologia che sostituisce la fiamma con luci led che cambiato intensità in base alla temperatura dei fuochi. Tra le novità più smart la possibilità di controllare la tecnologia Virtual Flame anche da wi-fi, senza dover sostare davanti al piano cottura.

Lavastoviglie

L’azienda neozelandese Fisher & Paykel ha ideato la prima lavastoviglie in un cassetto, DishDrawer, progettata per consentire un caricamento senza doversi piegare eccessivamente. Ogni cassetto, infatti, è una lavastoviglie autonoma facilmente installabile e i clienti possono scegliere e assemblare pannelli personalizzati per adattarla al resto della cucina.

Cappe

K-Air, della Faber, è un dispositivo touch e smart sensor che rileva la qualità dell’aria e monitora i filtri anti-odori. Si tratta di una soluzione IoT (acronimo dell'inglese Internet of things, neologismo riferito all'estensione di Internet al mondo degli oggetti)  collegata alla piattaforma cloud di Faber e gestibile da smartphone con un’app dedicata. K-Air accede anche a Giallo Zafferano, sito di ricette, e ordina i filtri cappa quando se ne ha bisogno.

A cura della redazione di "OfNetwork"