Malware: sai come riconoscerli? E come difenderti?

Nel solo 2017 sono stati identificati circa 8,4 milioni di nuovi tipi di malware per computer. Alcuni attaccano il pc, altri lo smartphone. Poi ci sono le nuove minacce che sfruttano i trend del momento. Secondo Kaspersky Lab nel 2017, 2,7 milioni di utenti sono stati attaccati dai virus miner che infettano il pc facendogli produrre criptovalute.

Computer, smartphone e tablet sono oggetto di minacce, che è necessario conoscere al meglio per difendersi. Solo nel 2017, infatti, G DATA SecurityLabs, azienda che produce software per la sicurezza informatica, ha identificato oltre 8,4 milioni di nuovi malware, cioè software dannosi che vengono installati sui dispositivi senza il nostro consenso.

Si va dalle minacce più famose e presenti già da molti anni, come virus, worm (programmi in grado di replicarsi su una rete di computer) e trojan (virus che si trova in un programma innocuo), a quelle di ultima generazione che sfruttano i più recenti trend del mondo tecnologico.
Ad esempio si sta sempre più sviluppando, secondo Kaspersky Lab, un’altra società attiva nella sicurezza informatica, un virus miner in grado di infettare il pc e sfruttarlo illegalmente per la produzione di bitcoin o altre criptovalute. Questo nuovo virus ha colpito 2,7 milioni di utenti (il 50% in più del 2016) e il gruppo di maggior successo in questa truffa in soli sei mesi è riuscito a guadagnare intorno ai 7 milioni di dollari.

COME PROTEGGERSI

Per riuscire a difendersi da una minaccia che potrebbe infettare o, nel peggiore dei casi, rendere inutilizzabile il proprio pc, la prima cosa è installare un programma antivirus ma in caso di problemi maggiori la soluzione migliore è quella di contattare un tecnico specializzato.
Ma come riconoscere se si è stati “attaccati”? Alcune infezioni possono essere rintracciate effettuando una scansione del sistema e se il malware è stato in grado di aggirare anche il programma antivirus alcuni segnali possono far capire che si è sotto attacco. Ad esempio, se il pc diventa improvvisamente molto lento, se l’antivirus è stato disattivato e non è possibile riattivarlo, se si verificano crash e interruzioni inaspettate, se all’avvio compaiono messaggi di errori o se vengono aperte pagine web che non si aveva intenzione di visitare.

Per garantire una maggiore sicurezza del pc si possono seguire alcuni piccoli accorgimenti:

  • prima di tutto effettuare spesso un backup dei dati più importanti su supporti esterni
  • oppure, utilizzando cloud online sicuri
  • è importante anche installare i cosiddetti firewall, dispositivi per la sicurezza delle connessioni, in grado di monitorare le operazioni su Internet e bloccare quelle sospette
  • fondamentale, inoltre, proteggere i propri dispositivi con password non banali, composte da numeri, lettere e caratteri speciali. 


PC e SMARTPHONE

Sia su pc che su smartphone, inoltre, è sempre importante ricordare di:

  • non aprire allegati email di cui non si conosce con certezza la fonte e
  • non fornire dati sensibili (in primis quelli legati a conto e carte di pagamento).
  • evitare di visitare siti non conosciuti o di cliccare sulle innumerevoli pubblicità che appaiono anche nelle app.


DISPOSITIVI "MOBILE"

Per i dispositivi mobile (soprattutto per quelli con sistema operativo Android), per cercare di difendersi dai malware è necessario non scaricare app proveniente da fonti non ufficiali.

Ci si può accorgere di un eventuale attacco perché compaiono incessanti pubblicità, il sistema è rallentato, aumenta la temperatura dello smartphone o diminuisce rapidamente la durata della batteria.

I dispositivi a marchio Apple, invece, sono di base più protetti, anche se alcune modifiche non autorizzate dalla casa madre (i cosiddetti jailbreak) potrebbero in ogni caso esporre a rischi.

A cura della redazione di "OfNetwork"


Leggi anche:

Le cyber-truffe corrono su web e smartphone. Come difendersi dai link pericolosi

Ransomware & co: i virus che minacciano le aziende

Sicurezza informatica: i consigli di Deutsche Bank per evitare situazioni spiacevoli

Sicurezza informatica: i consigli di Deutsche Bank per evitare situazioni spiacevoli

Ogni giorno assistiamo alla creazione di nuovi virus e ad attacchi cyber che diventano sempre più complessi e articolati.
Deutsche Bank vuole supportare la propria clientela con alcuni consigli per chi utilizza smartphone, dispositivi elettronici o per chi naviga online.

leggi tutti i consigli