Pagamenti digitali: arrivano quelli biometrici
Conti e Carte | 11 febbraio 2020

Pagamenti digitali: arrivano quelli biometrici

Negli USA si sta studiando un nuovo sistema per saldare il conto del negozio con il palmo della mano. In Cina e Finlandia si utilizza la scansione del volto. In tutto il mondo aumentano le sperimentazioni ai limiti della fantascienza. Ecco come potremmo fare acquisti nel prossimo futuro.

I pagamenti digitali sono in continua evoluzione e sta iniziando a prendere piede il trend di quelli biometrici, per eliminare anche le ultime barriere fisiche, come carte e smartphone, e riuscire ad effettuare acquisti semplicemente utilizzando le impronte digitali o il riconoscimento facciale, aumentando anche il livello di sicurezza delle transazioni.

Ecco alcuni esempi di come sarà possibile effettuare acquisti nel prossimo futuro, con forme che, in alcuni casi, sembrano ancora al limite della fantascienza.

Con il palmo della mano

Negli Stati Uniti un colosso dell’e-commerce starebbe pensando a una nuova soluzione di pagamento biometrica che consentirebbe di effettuare acquisti senza carte di credito e smartphone ma semplicemente sfruttando la lettura del palmo della mano attraverso un apposito scanner. Un metodo, questo, che potrebbe essere utilizzato in futuro per autorizzare acquisti alle casse di ristoranti, bar o e supermercati.

Con il volto

Tra i primi paesi ad aver adottato sistemi di pagamento attraverso il riconoscimento facciale c’è la Cina, che nel 2019 ha iniziato a offrire la possibilità di autorizzare la spesa in un negozio o in un supermercato esclusivamente attraverso il riconoscimento dei tratti univoci del volto dell’acquirente.

Questa tecnologia viene anche chiamata Smile To Pay ed è possibile grazie all’utilizzo di una telecamera 3D installata vicino ai Pos, in grado di effettuare una scansione completa del volto.

Anche in Finlandia è partita recentemente una sperimentazione per comprendere come la nuova tecnologia 5G possa essere utilizzata per migliorare i sistemi di riconoscimento facciale. Nello specifico, attualmente il test prevede l’utilizzo del volto per pagare i gelati venduti da un food truck, anche in questo caso sfruttando una telecamera.

Con le impronte digitali

L’utilizzo delle impronte digitali è al momento il sistema biometrico più in uso, anche se in alcuni casi non prevede la completa eliminazione delle carte o di altri dispositivi fisici.
Nel Regno Unito, ad esempio, si stanno testando le carte di credito biometriche per autorizzare pagamenti contactless fino a 100 sterline, semplicemente attraverso le impronte delle dita. E si sta verificando anche il funzionamento di queste forme di pagamento dai portachiavi. Senza più, in entrambi i casi, la necessità di inserire il Pin per autorizzare un acquisto, ma assicurando comunque elevati standard di sicurezza.

 

A cura della redazione di "OfNetwork"

E in più....

C'è un modo migliore di pagare, con Google.

Google Pay

C'è un modo migliore di pagare, con Google.
Sui siti, nelle app e nei negozi....con le carte Deutsche Bank salvate nel tuo account Google. Scopri di più... 

Con la tua carta Deutsche Bank e Apple Pay, paghi in modo più facile e sicuro.

Apple Pay

Con la tua carta Deutsche Bank e Apple Pay, paghi in modo più facile e sicuro.

Scopri...

Difendi i tuoi codici dall'utilizzo online della carta di pagamento

Deutsche Bank non ti chiederà mai, con alcun mezzo...

...di fornire i codici di sicurezza ricevuti sul tuo cellulare. Questi codici, infatti, sono unici e li devi utilizzare per verificare e confermare l’operazione che stai eseguendo. Leggi i consigli...

A Roma con Visa contactless

A Roma con Visa contactless

Visa contactless è il tuo biglietto per la metropolitana e le ferrovie Roma-Lido, Roma-Viterbo e Termini-Centocelle.

Scopri...