Prestiti: in aumento le richieste per Natale
Prestiti e mutui | 14 dicembre 2018

Prestiti: in aumento le richieste per Natale

Gli italiani spenderanno in media per le feste di fine e inizio anno circa 541 euro a famiglia, con un leggero aumento rispetto ai 527 del 2017. Le maggiori uscite, sono in genere coperte da un aumento delle richieste di finanziamento. Che già in ottobre sono cresciute del 9,5% rispetto allo stesso mese di un anno fa. Ma quali sono le soluzioni più efficaci. E soprattutto come tenere sotto controllo le spese accessorie, come, per esempio, i costi di istruttoria, di incasso rata o l’imposta di bollo.

Secondo i dati recentemente diffusi dalla ventunesima edizione della Deloitte Xmas Survey, pubblicata dall’azienda di consulenza londinese, gli italiani spenderanno in media per il prossimo Natale circa 541 euro a famiglia, con un leggero aumento rispetto ai 527 euro del Natale 2017.
L’indagine, che ha raccolto l’opinione di oltre 9.000 consumatori in 10 Paesi europei, tra cui l’Italia, ha anche sottolineato che dei 541 euro previsti in uscita per ciascuna famiglia:

  • circa 216 saranno destinati ai regali
  • 140 saranno utilizzati per acquistare cibo e vino in vista di pranzi e cene in famiglia
  • 66 saranno spesi in attività ricreative legate alle festività
  • mentre i restanti 119 sono in budget per i viaggi.

Ecco dunque che, a fronte di un incremento delle spese che gravano sul bilancio famigliare, gli ultimi mesi dell’anno sono in genere caratterizzati da un parallelo aumento delle richieste di finanziamenti personali, che rappresentano sempre più spesso una alternativa valida per non compromettere i risparmi o la liquidità sul conto.

Non a caso, infatti, lo scorso mese di ottobre il numero di richieste di finanziamenti da parte degli italiani, considerando il dato aggregato, ha fatto segnare un amento del +9,5% rispetto allo stesso mese di un anno fa. Scomponendo questo valore, invece, si ottiene un incremento ben più significativo per i prestiti personali (che hanno fatto registrare un +17,2%), mentre i finalizzati, cioè quelli richiesti per l’acquisto di un bene specifico, sono aumentati del 3,7%.

Se si vuole richiedere un prestito per finanziare le feste, dunque, ci sono molte strade percorribili.

  • Ci si può recare in banca, per esempio, e ottenere un preventivo ad hoc sfruttando magari anche le offerte a tempo determinato che scontano, soprattutto in questo particolare periodo dell’anno, i tassi di interesse dei prodotti a catalogo.
  • Oppure, si può optare per i finanziamenti online,
  • oppure ancora si può scegliere un prestito via app che ha la particolarità di essere “istantaneo”. Questi mini-prestiti in genere non concedono più di 5.000 euro, ma hanno il vantaggio di essere erogati in tempo reale.

Prima di richiedere un finanziamento, però, è bene sapere quale rata si è certi di riuscire a sostenere, senza gravare eccessivamente sulle spese che già incidono sul budget famigliare.
Ecco perché la soluzione migliore è quella di chiedere aiuto a un consulente della banca, che saprà spiegare nel dettaglio qual è il reale costo del finanziamento, tenendo anche conto di tutte le spese accessorie che gravano su un prestito, come per esempio i costi di istruttoria, di incasso rata o l’imposta di bollo.

A cura della redazione di OfNetwork