Tram e metro si pagano con una app. Oppure…
Conti e Carte | 02 ottobre 2019

Tram e metro si pagano con una app. Oppure…

Entrare in metropolitana utilizzando la carta di credito al posto del tradizionale biglietto cartaceo. Salire su autobus e vaporetti pagando direttamente a bordo con lo smartphone. Questi sono solo alcuni esempi dei nuovi servizi disponibili sui mezzi di trasporto delle principali città italiane. La guerra al contante è iniziata e nascono le “cashless cities”.

Roma

Dal 18 settembre 2019 nella Capitale è in funzione Tap&Go, il nuovo sistema di pagamento realizzato da Atac che permette di viaggiare in metropolitana e su alcune tratte ferroviarie (Roma-Lido, Roma-Viterbo, Termini-Centocelle) senza dover acquistare un biglietto. Basta, infatti, avvicinare una carta di credito, di debito o prepagata contactless dei principali circuiti, comprese quelle digitali presenti su smartphone e smartwatch, ai lettori posizionati sui tornelli.

Per quanto riguarda i costi, il sistema addebita al primo utilizzo (e per gli eventuali tre viaggi successivi nella stessa giornata) 1,50 euro. Se nell’arco delle 24 ore vengono effettuati cinque passaggi viene attivato il biglietto “Roma 24 ore” al costo di 7 euro.

Da fine settembre, inoltre, è attiva TicketAppy, l’app di Atac per l’acquisto di biglietti e abbonamenti digitali che si presenta come alternativa a Tap&Go. In questo caso è necessario, da cellulare, generare un codice Qr Code che sostituirà il biglietto per accedere ai tornelli.

Milano

Un sistema analogo è disponibile, da giugno 2018, nelle metropolitane milanesi. Anche in questo caso, infatti, si sostituisce il tradizionale biglietto cartaceo con una carta di pagamento contactless, uno smartphone o uno smartwatch, da avvicinare al Pos integrato nei tornelli di accesso a tutte le 113 stazioni ATM.  Il sistema calcola i viaggi effettuati nel corso di una giornata e addebita la tariffa più vantaggiosa per il passeggero. Il biglietto singolo ha un costo di 2 euro.
A giugno 2019, un anno di distanza dall’introduzione del nuovo servizio, ATM ha comunicato che quasi 1 milione di utenti ha scelto questa soluzione. E l’obiettivo della società è arrivare al 2023 all’80% di vendite sui sistemi digitali.

Firenze

Si chiama Florence Cashless Experience il progetto lanciato in estate da ATAF e Busitalia. Si tratta di un nuovo sistema di pagamento cashless che consente l’acquisto direttamente a bordo dei biglietti per tutti i 355 autobus di ATAf, i 15 di Busitalia (Gruppo FS Italiane) dei servizi Volainbus (link diretto Firenze-Aeroporto Amerigo Vespucci) e The Mall (link diretto Firenze-Outlet The Mall).
Il titolo di viaggio da 1,50 euro si acquista avvicinando la carta di pagamento contactless dei circuiti Mastercard, Maestro, Visa e V Pay all’obliteratrice a bordo senza nessuna maggiorazione.

Venezia

Sarà operativo entro fine anno, invece, il servizio creato da Sia e il Gruppo AVM (Azienda Veneziana della Mobilità) per acquistare il biglietto dei vaporetti tramite carte di pagamento e smartphone, anche in modalità contactless, direttamente a bordo grazie all'installazione di 650 SmartPos con tecnologia Android. 

In città, inoltre, per i prossimi 3 anni grazie alla collaborazione tra il Comune e Visa per tutti gli acquisti, anche di piccoli importi, effettuati in qualsiasi esercizio commerciale del territorio verrà effettuata una donazione per contribuire alla preservazione e alla tutela di Venezia.

A cura della redazione di OfNetwork