Sicurezza informatica: phishing e protezione dati

db Corporate Banking

Proteggere i propri dati ed evitare di incorrere in azioni di phishing, ovvero le truffe su internet, è importante.

Help Desk (+39) 02 6995 (opzione 4)

Deutsche Bank vuole supportare la propria clientela con alcuni consigli per evitare situazioni spiacevoli:

  • dotare il proprio computer di un valido programma antivirus, firewall e patch di sicurezza, e provvedere al loro costante aggiornamento
  • fare attenzione ai numerosi allegati che spesso affollano le caselle di posta elettronica
  • controllare se la mail arriva da un mittente sconosciuto, sospetto o con un nome improbabile: in questo caso è consigliabile cancellarla subito prima di aprire il file contenuto nel messaggio di posta elettronica
  • controllare se questi messaggi email sospetti siano stati inviati volontariamente dal mittente: nel caso, prima di aprirlo, accertarsi telefonando al mittente stesso
  • riservare la stessa attenzione ai file che vengono scaricati dai vari siti internet: video, immagini e Mp3 sono le esche che gli hacker utilizzano maggiormente.
    Potrebbe infatti capitare che un virus si annidi nel personal computer consentendo l’accesso da remoto a soggetti non autorizzati che possono modificare il percorso di accesso alle pagine internet.

    Ad esempio, se subito dopo la login al db Corporate Banking non appare la schermata classica della home page con la vista dei saldi, ma quella di inserimento credenziali (PIN e OTP), si sta accedendo NON al vero db Corporate Banking ma ad una pagina creata appositamente dagli hacker.
    In questo caso, se l’utente inserisce le proprie credenziali potrebbe autorizzare un pagamento a sua insaputa.
  • massima attenzione, quindi, a ciò che viene visualizzato e, se si dovesse autorizzare un pagamento come nel caso sopra descritto, fare una segnalazione tempestiva al Servizio Clienti al numero 02/6995 (opzione 3) o al Gestore della relazione.
Sicurezza informatica: i consigli di Deutsche Bank per evitare situazioni spiacevoli

Sicurezza informatica: i consigli di Deutsche Bank per evitare situazioni spiacevoli

Ogni giorno assistiamo alla creazione di nuovi virus e ad attacchi cyber che diventano sempre più complessi e articolati.
Deutsche Bank vuole supportare la propria clientela con alcuni consigli per chi utilizza smartphone, dispositivi elettronici o per chi naviga online.

leggi tutti i consigli

con DB MAGAZINE

PISP: il mondo dei pagamenti si popola di nuovi operatori. Chi sono e cosa fanno.
Tecnologia e sicurezza | 18 gennaio 2019

PISP: il mondo dei pagamenti si popola di nuovi operatori. Chi sono e cosa fanno.

La Direttiva europea sui servizi di pagamento (“PSD2”) introduce e regolamenta l’operatività di nuovi servizi all’interno del mercato dei pagamenti, normando di fatto i cosiddetti “Third Party Providers” che si interfacciano, previo consenso del cliente, direttamente con la Banca di radicamento del conto. Tra i nuovi servizi regolamentati dalla PSD2 vi sono i cosiddetti PISP (Payment Initiation Service Providers) che permettono di trasferire denaro ed effettuare pagamenti a valere sul conto di pagamento del cliente. Ecco come funzionano.

Leggi l’articolo completo
Home banking: arriva l’
Tecnologia e sicurezza | 28 dicembre 2018

Home banking: arriva l’Autenticazione Forte. Ecco cos’è.

La PSD2, la nuova direttiva europea sui servizi di pagamento, introduce importanti novità in termini di sicurezza per chi utilizza i canali online per l’operatività bancaria. A partire dal 14 settembre 2019, infatti, sarà obbligatoria la “Strong Customer Authentication”. Ecco come funziona, per quali operazioni sarà richiesta e perché è più sicura, ma anche più semplice da usare.

Leggi l’articolo completo
Sicurezza e trasparenza bancaria. Ecco cosa cambia con la PSD2
Tecnologia e sicurezza | 06 febbraio 2019

Sicurezza e trasparenza bancaria. Ecco cosa cambia con la PSD2

Entrata in vigore a inizio 2018, la direttiva europea relativa ai sistemi di pagamento mostrerà i suoi effetti a partire da quest'anno. A settembre banche e Poste Italiane avranno l’obbligo di consentire l’operatività sui conti a soggetti terzi autorizzati dai clienti. Ma con benefici, assicurano gli operatori, in termini di sicurezza e trasparenza. Punto per punto tutte le novità.

Leggi l’articolo completo