• Fondo di Fondi

    Tech Venture Growth Fund

Investire in un portafoglio di Venture Capital con focus sulla tecnologia

Caratteristiche principali della soluzione di investimento

  • Fondo di Fondi che offre l’opportunità di investire nell’asset class del Venture Capital (VC) attraverso cinque Gestori di Fondi di VC europei: Lakestar, HV Capital, Headline, Project A e Earlybird
  • Gli investimenti sono orientati principalmente sul segmento europeo e si caratterizzano per un forte focus sulla tecnologia nella fase Growth (comprende le fasi iniziali e di crescita definite "Early" e "Mid")1
  • L’obiettivo è quello di costruire un portafoglio diversificato e mirato a mitigare il rischio
  • Il processo di investimento è guidato dalla tecnologia e da un team di gestione solido ed esperto, in grado di selezionare e sostenere le società tecnologiche europee emergenti, cioè le start up ad elevato potenziale di crescita
  • Prevede un impegno minimo ridotto, pari a 125.000 EUR2 

Il Tech Venture Growth Fund si rivolge a cinque Gestori di Fondi di Venture Capital europei: Lakestar, Earlybird, Headline, HV Capital e Project A

Gestori di Fondi Venture Capital target: panoramica (portafogli passati; non riflette gli investimenti futuri dei fondi)

Gestori-di-Fondi-Venture-Capital

Fonte: in base alle informazioni fornite dai Gestori di Fondi Venture Capital target. Dati aggiornati a Marzo 2022.

Processo di investimento guidato dalla tecnologia e dalle persone

Tech Venture Growth Fund - Approccio d’investimento dei Gestori di Fondi di Venture Capital (4) (illustrativo/semplificato)

Processo-di-investimento-guidato-dalla-tecnologia-e-dalle-persone

Generalmente, il processo di investimento dei portafogli dei Fondi target comprende una serie di criteri di investimento generali, un approccio di investimento e una strategia di gestione delle uscite in cui avviene il disinvestimento delle società in portafoglio.

I criteri di investimento, di solito, si concentrano su un team di gestione solido e imprenditoriale, ampi mercati target (di riferimento), una tecnologia stabile e scalabile, un certo grado di vantaggio competitivo sostenibile e un chiaro percorso di uscita.

Un team di gestione coerente con competenze complementari è di fondamentale importanza per il successo futuro di un investimento. L’ approccio all’investimento è solitamente guidato dalla tecnologia nel primo passaggio, per far fronte all'enorme quantità di nuove start-up (società emergenti), modelli di business e idee che arrivano ogni giorno, circa 50.000 mila all'anno. In media solo il 2-3% di queste idee di business, circa 1.000-1.500, è seguito da analisi e approfondimenti che includono un modello di business guidato dalle persone e revisioni del team di gestione (Deep dive). Di queste oltre 1.000 idee di business, circa 1/3 viene valutato per un potenziale investimento (Considerazione). Quindi, si arriva ad un dettagliato processo di valutazione (due diligence) delle attività commerciali e tecnologiche. In definitiva, l'investimento avviene solo nello 0,1% delle oltre 50.000 idee di business, arrivando a circa 25 società. Questi investimenti sono validati attraverso la firma dei Term Sheet. La strategia di gestione dell’uscita, di solito, si verifica in seguito ad un periodo di circa 5-7 anni dopo il closing* attraverso il Term Sheet. A questo punto, la start-up viene solitamente venduta tramite IPO (Initial Public Offering) o tramite vendite commerciali ad altri Venture Capital che si stanno concentrando su investimenti in fase avanzata (Late) o a società di Private Equity. Questo orizzonte temporale può variare da VC a VC. In alcuni casi si presentano interessanti opportunità di vendita commerciale dopo 1-2 anni, in altri casi le società vengono cedute dopo più di 10 anni. In media, la durata complessiva di un fondo di VC è di 10-12 anni. In questo periodo il fondo viene costituito, investito e disinvestito. Viene chiuso dopo che tutti i disinvestimenti sono stati effettuati con successo.

* Per closing si intende la chiusura intermedia del periodo di sottoscrizione. Possono tenersi diversi closing prima del closing finale che chiude definitivamente il periodo di sottoscrizione.

Show content of Principali rischi legati all’investimento in un Fondo di Fondi di Venture Capital

  • Volatilità dei rendimenti
  • Elevato rischio di perdite
  • Rischi derivanti dall’identificazione delle start up di successo
  • Rischi connessi allo sviluppo delle competenze di mercato
  • Tra i potenziali svantaggi legati ad un investimento in un Fondo di Fondi di VC è compreso il costo di una struttura di fondi a doppio livello
  • Per un elenco completo dei rischi a cui il Fondo è soggetto fare riferimento alla Documentazione d’offerta

CIO Special | Settembre 2021

Investire nel Venture Capital | Rendimenti e diversificazione Investire nel Venture Capital | Rendimenti e diversificazione

Il venture capital è un ambito degli investimenti dinamico che ha contribuito a creare nuovi modelli di business e perfino nuovi settori, favorendo l'innovazione.

Investire nel Venture Capital | Rendimenti e diversificazione Leggi

Scopri Dove ci trovi

Scopri le nostre sedi sul territorio nazionale
icone_60x60_dove_siamo

Scopri Scopri

Scopri Entra in contatto

Per scoprire di più sui nostri servizi contatta i nostri Client Advisor
icone_60x60_entra_contatto

Scopri Scopri

Note

1 In base alle informazioni fornite dai Gestori di Fondi di Venture Capital
2 L’Impegno di Capitale Minimo nel Fondo è di EUR 200.000,00. Il General Partner si è riservato il diritto di accettare sottoscrizioni di Impegni di Capitale per un importo inferiore, a sua discrezione e comunque in conformità con la normativa vigente (cfr. Sezione B “Principal Terms and Conditions” del Private Placement Memorandum). In particolare, per la distribuzione del Fondo agli investitori non professionali in Italia il Fondo/il GEFIA si è avvalso delle previsioni di cui al Decreto nr. 19 del 13 Gennaio 2022, in base alle quali gli investitori non professionali possono sottoscrivere, nell’ambito del servizio di consulenza in materia di investimenti, quote di un FIA riservato per un importo iniziale non inferiore a EUR 100.000,00 – innalzato per il Fondo in oggetto a EUR 125.000,00 per poter essere considerati “investitori ben informati” secondo la legge RAIF - a condizione che, in caso di importi di sottoscrizione pari o superiori a 125.000 e fino a 500.000 euro, per effetto della sottoscrizione, l’ammontare complessivo degli investimenti in FIA riservati non superi il 10% del proprio portafoglio finanziario. 
3 Può includere veicoli con un diverso ambito di investimento o strutturati diversamente. Un totale di 37 veicoli del fondo costituisce la base sottostante per la strategia d’investimento del Fondo.
4 In base alle informazioni fornite dai Gestori di Fondi di VC. Non esiste ancora alcuna documentazione per tutti i fondi target, motivo per cui non è possibile fare dichiarazioni vincolanti sulla loro strategia di investimento. 

Disclaimer

Attualmente mancano criteri uniformi e uno standard comune di mercato per la valutazione e la classificazione dei prodotti finanziari come sostenibili. Ciò può portare i diversi fornitori esterni di dati a valutare la sostenibilità dei prodotti finanziari in modo differente. Inoltre, alcune normative in materia di sostenibilità sono ancora in corso di definizione, con la possibilità che prodotti finanziari classificati come sostenibili non si qualifichino come tali in futuro.
Per maggiori dettagli sull’integrazione dei rischi di sostenibilità nei processi decisionali della Banca, si deve fare riferimento all’informativa sulla sostenibilità pubblicata sul sito db.com/italia. Per maggiori informazioni sull’integrazione dei rischi di sostenibilità nei prodotti finanziari distribuiti dalla Banca che promuovono caratteristiche ambientali e sociali o che hanno un obiettivo di investimento sostenibile si rinvia alla documentazione informativa pubblicata sui siti internet delle società prodotto.

Questa è una comunicazione di marketing
.

La sottoscrizione del fondo denominato “Tech Venture Growth Fund” è possibile esclusivamente per investitori in possesso dei requisiti di cliente professionale ai sensi della MiFID 2, ovvero per clienti al dettaglio di cui all'articolo 14, paragrafo 2 del decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 30 del 2015 come successivamente modificato dal decreto n. 19 del 2022. Il potenziale investitore deve essere in possesso dei requisiti di investitore «ben informato» ai sensi dell’art. 2 della legge lussemburghese del 23 luglio 2016 sui fondi d'investimento alternativi riservati e successive modifiche.

E’ necessario che, prima di effettuare qualsiasi operazione di investimento, siano stati compresi la natura ed il grado di esposizione ai diversi fattori di rischio che essa comporta, attraverso la consultazione di tutta la Documentazione contrattuale, di offerta e il materiale informativo disponibile presso le Sedi o gli uffici di Deutsche Bank S.p.A. e richiedendo i chiarimenti al caso necessari al proprio Client Advisor di Deutsche Bank S.p.A..

Si prega di consultare il Private Placement Memorandum (PPM), i Documenti Costitutivi e il Subscription Agreement, disponibili in lingua inglese, e il Key Information Document (KID) disponibile anche in lingua italiana al link https://brightpoint-group.com/bib/tvgf prima di prendere una decisione finale di investimento. Questo materiale è solo a scopo informativo e non è da intendersi come un'offerta, una raccomandazione o una sollecitazione di un'offerta in merito all’acquisto o vendita di qualsiasi investimento, titolo, strumento finanziario o altro prodotto specifico, per concludere una transazione, o per fornire qualsiasi servizio di investimento o consulenza in materia di investimenti, o per fornire qualsiasi ricerca, ricerca in materia di investimento o raccomandazione di investimento, in qualsiasi giurisdizione. 
Questo documento è stato preparato senza considerare le esigenze di investimento, gli obiettivi o le circostanze finanziarie dell’investitore. Gli investimenti sono soggetti a rischi di mercato generici che derivano dallo strumento o sono specifici dello strumento o connessi al particolare emittente. Qualora tali rischi si materializzassero, gli investitori potrebbero subire perdite, inclusa (senza limitazione) una perdita totale del capitale investito.
Il valore degli investimenti può aumentare o diminuire ed è possibile non recuperare l'importo originariamente investito. Questo documento non identifica tutti i rischi (diretti o indiretti) o altre considerazioni che possono essere rilevanti per un investitore quando prende una decisione di investimento.L’investimento descritto riguarda l’acquisizione di quote o azioni in un fondo e non in una determinata attività sottostante quali edifici o azioni, obbligazioni di una società, poiché queste sono solo le attività sottostanti di proprietà del Fondo.
Il FIA è illiquido ed è possibile che non esista un mercato secondario per la transazione descritta o che in caso di un mercato non pienamente efficiente vi sia un significativo allungamento dei tempi di smobilizzo o una rilevante differenza tra prezzo di vendita e fair value del prodotto finanziario.
Il prodotto non garantisce la restituzione del capitale. Gli investitori potrebbero perdere parte o tutto il capitale investito.
Il Fondo Feeder investe a titolo permanente l’85 per cento o più del proprio patrimonio in quote o azioni di un Fondo master.
Investimenti denominati in valuta estera sono soggetti a variazioni del tasso di cambio, le quali potranno determinare diminuzioni del valore, prezzo o rendimento dello strumento finanziario.
L'indicazione è basata su risultati lordi. Commissioni, oneri fiscali e altri oneri potrebbero influenzare, anche negativamente, il valore dell’investimento.
Il trattamento fiscale dipende dalla situazione individuale di ciascun cliente e può essere soggetto a modifiche in futuro.
Questa comunicazione di marketing non è destinata alla distribuzione o circolazione negli Stati Uniti d’America, Canada, Australia, Giappone o in qualsiasi altro paese in cui la distribuzione o offerta del FIA richieda l’approvazione delle autorità locali o non sia comunque consentita in virtù delle leggi applicabili in tale giurisdizione (congiuntamente, gli “Altri Paesi”). Il FIA non può essere offerto o venduto - direttamente o per il tramite di terzi - a U.S. Person, come definite nel US Securities Act 1933, a soggetti residenti o che si trovino negli Stati Uniti d’America o in uno degli Altri Paesi. Questo documento e le informazioni in esso contenute non possono essere distribuite negli USA. La distribuzione e la pubblicazione di tale documento, così come l‘offerta o la vendita del FIA potrebbero essere soggette a restrizioni in altre giurisdizioni.
Questo documento e tutte le informazioni qui incluse sono fornite "così come sono", "come disponibili" e nessuna dichiarazione o garanzia di alcun tipo, espressa, implicita o legale, è resa da Deutsche Bank SpA in merito a qualsiasi dichiarazione o informazione contenuta nel presente documento o congiuntamente a questo documento. Deutsche Bank SpA non garantisce l'accuratezza, adeguatezza, completezza, affidabilità, tempestività o disponibilità di questa comunicazione o di qualsiasi informazione in questo documento e declina espressamente ogni responsabilità per errori od omissioni nel presente documento.
Deutsche Bank SpA non si assume alcun obbligo di aggiornare le informazioni contenute in questo documento o di informare gli investitori sugli aggiornamenti riguardo le informazioni disponibili. Le informazioni contenute in questo documento sono soggette a modifiche senza preavviso e basate su una serie di presupposti che potrebbero non rivelarsi validi e possono essere diverse dalle conclusioni espresse da altri dipartimenti all'interno di Deutsche Bank SpA. Sebbene le informazioni presenti in questo documento siano state ottenute da fonti ritenute attendibili e affidabili, Deutsche Bank SpA non garantisce o non può fornire alcuna garanzia in merito alla completezza, correttezza o accuratezza delle informazioni che, quindi, non dovrebbero essere considerate tali.
Prima di assumere una decisione di investimento, gli investitori devono considerare, con o senza l'assistenza di un consulente in materia di investimenti, se eventuali investimenti e strategie descritte o fornite da Deutsche Bank SpA, sono appropriate, alla luce delle loro particolari esigenze di investimento, obiettivi, circostanze finanziarie e specifiche dello strumento. Quando assumono una decisione di investimento, i potenziali investitori non dovrebbero fare affidamento su questo documento ma solo su ciò che è contenuto nella documentazione contrattuale e d’offerta finale relativa all'investimento.
Questo documento non può essere riprodotto o distribuito senza l'espressa autorizzazione scritta di Deutsche Bank SpA. Deutsche Bank SpA vieta espressamente la distribuzione e il trasferimento di questo materiale a terzi. Deutsche Bank SpA non si assume alcuna responsabilità derivante dall'uso o dalla distribuzione di questo materiale o per qualsiasi azione intrapresa o decisione presa in relazione agli investimenti menzionati in questo documento che l'investitore potrebbe aver intrapreso o potrebbe intraprendere in futuro.
La performance passate non costituiscono garanzia dei risultati futuri; nulla di quanto contenuto nel presente documento costituisce rappresentazione, garanzia o previsione in merito alle performance future. Ulteriori informazioni sono disponibili su richiesta dell'investitore. Le informazioni contenute in questo documento sono informazioni di marketing fornite esclusivamente a scopo informativo e pubblicitario.